Archivi tag: Albana di Romagna

Albana: una storia di Romagna

Mercoledì 5 dicembre 2018 alle ore 21:00, vi aspettiamo allo Sheraton Lake Como Hotel per una serata di approfondimento dedicata a un tesoro di Romagna: l’albana.

Albana di Romagna: il primo bianco DOCG

Quando si nomina la Romagna, la mente corre immediatamente a sangiovese e trebbiano. Ma a ben vedere, già dal 1987 l’Albana di Romagna fu il primo bianco italiano ad essere insignito della DOCG, da prodursi pressoché in purezza.

Spesso definita una macchina da zuccheri, l’albana deve principalmente la sua fama alla versione dolce, che trae beneficio dalla grande struttura e dalla morbidezza, perfettamente bilanciate dalla freschezza e dalla presenza piuttosto insolita nelle uve a bacca bianca  dei tannini, che abbondano nell’acino. Altro soprannome di questo vitigno è infatti un rosso travestito da bianco e che, forte di una vinificazione che tradizionalmente prevede un periodo di macerazione sulle bucce, creano un equilibrio che scongiura ogni rischio di stucchevolezza. Il grappolo, molto spargolo e particolarmente resistente, favorisce l’appassimento in pianta.

In alcune basse vallate delle colline romagnole, complici i numerosi corsi d’acqua, non è difficile assistere ad attacchi di botrytis cinerea la cosiddetta muffa nobile contribuendo ad arricchire ulteriormente questi vini di profumi ed aromi che hanno davvero poco da invidiare a celeberrimi vini muffati di altre parti d’Italia e del Mondo.

Coppia sul palco e nella vita, Davide Gilioli e Lorena Oddone ci guideranno in un percorso insolito ed accattivante, costruito sull’esperienza dei loro viaggi in Romagna, proponendo 6 vini prodotti da albana in purezza, provenienti dai territori più vocati e soprattutto realizzati in versioni molto diverse fra loro: dal metodo classico a versioni ferme, vinificate a secco, che differiscono per il recipiente di affinamento (acciaio, legno, cemento, anfora), a vendemmie tardive e passiti (botritizzati e non), questo vitigno può offrire una versatilità di interpretazioni davvero sorprendenti.

Durante la serata verrà presentato il libro Albana: una storia di Romagna, scritto da Giovanni Solaroli, relatore e referente della guida Vitae per AIS Romagna, e Vitaliano Marchi, degustatore e redattore della guida regionale AIS Emilia-Romagna da bere e da mangiare. Il volume, prima monografia interamente dedicata al vitigno albana, alla storia del territorio, e a una breve panoramica delle aziende produttrici, sarà in vendita al pubblico al termine della serata di degustazione.

I vini in degustazione

  1. Metodo Classico Blanc de Blanc
    Fattoria Monticino Rosso
  2. Forlì IGP Marta Valpiani Bianco 2017
    Marta Valpiani
  3. Romagna DOCG Albana Secco GioJa 2017
    Azienda Agricola Giovannini
  4. Vino Bianco Arcaica 2015
    Paolo Francesconi
  5. Romagna DOCG Albana Secco Santa Lusa 2014
    Ancarani
  6. Romagna DOCG Albana Passito Riserva Tregenda 2014
    Villa Papiano

I relatori

Davide Gilioli nasce nel 1981 a Ferrara, dove inizia a lavorare nel settore della finanza. Rimane quasi totalmente estraneo al mondo del vino fino all’età di 26 anni, quando viene coinvolto da amici in degustazioni amatoriali. Nel 2009 si iscrive al primo livello del Corso per Sommelier presso la delegazione AIS di Ferrara (solo perché “a 200 metri da casa…”) e fu subito travolgente passione. Trasferitosi a Milano per lavoro, termina qui il corso conseguendo il titolo di Sommelier nel 2012 e di Degustatore Ufficiale nel 2014, anno dal quale collabora con AIS Lombardia per i progetti delle guide Vitae e Viniplus. Sostenitore delle tradizioni enogastronomiche locali, ha prevalentemente orientato la sua passione alla valorizzazione dei vitigni autoctoni e delle zone vitivinicole ritenute “minori”. È relatore abilitato per il secondo livello per la lezione su Emilia-Romagna e Marche.

Lorena Oddone nasce a Milano nella primavera 1986 ed entra nel mondo AIS da giovanissima, conseguendo il diploma di Sommelier nel 2008, a soli 22 anni. La passione per il vino l’ha sempre avuta nel sangue, tanto da conseguire una Laurea in Viticoltura ed Enologia presso l’Università di Milano, ottenere nel 2012 il titolo di Degustatore Ufficiale e maturare numerose esperienze di lavoro in cantina: 7 vendemmie dal Chianti Classico alla Franciacorta, dall’Oltrepò Pavese alla Riviera del Garda, passando anche per ben tre volte dall’Australia, ma rimanendo sempre fortemente legata alla sua famiglia allargata AIS. Dopo aver conseguito un Executive Master in Wine Export Management presso la Fondazione Mach di San Michele all’Adige nel giugno 2016, ha ottenuto l’abilitazione come Relatrice per le lezioni di enologia ai corsi AIS di primo livello.

Quando?

Mercoledì 5 dicembre 2018 ore 21:00.

Dove?

Sheraton Lake Como Hotel
Via Per Cernobbio 41/A
22100 Como (CO)

Guarda la mappa

Posteggio coperto gratuito disponibile a 50 metri dall’hotel.

Costo e Iscrizioni

Il costo della degustazione è di:

  • 25,00 euro per i soci AIS in regola con  la quota associativa
  • 35,00 euro per gli accompagnatori.

Potete effettuare il pagamento:

  • con bonifico bancario anticipato, oppure
  • in contanti nell’ambito della stessa serata.

Per iscrivervi alla degustazione potete utilizzare il modulo online:

  • Modulo online per l’iscrizione alla degustazione

Cancellazione della prenotazione

Vi ricordiamo che se avete un imprevisto e dovete rinunciare alla degustazione, potete disdire fino a 3 giorni prima senza alcuna penale. In alternativa potete trovare un sostituto socio che partecipi al vostro posto.

In caso di assenza o di disdetta con meno di tre giorni di preavviso, vi sarà ugualmente addebitato l’intero importo.

Vi aspettiamo. Un cordiale saluto a tutti.