Archivi tag: rhum

Rum e cioccolato con il Presidente Fiorenzo Detti

Saccharum officinarum, nome scientifico della canna da zucchero, potrebbe essere l’origine  del nome rum con cui si identifica oggi il noto distillato caraibico. L’altra possibile origine la possiamo trovare nel termine rumbullion (trambusto, confusione), con probabile riferimento agli attacchi dei  pirati cui erano soggette le navi che trasportavano rum.

Nella sala gremita dell’Associazione Cometa, Fiorenzo Detti, Presidente di AIS Lombardia nonché grande conoscitore di distillati e liquori, ci ha condotto per mano in una magnifica serata dedicata interamente a questo prodotto, raccontandoci con tutta la sua passione i segreti, gli stili, i diversi metodi produttivi, corredando il tutto con  aneddoti simpatici e interessanti.

Dopo una breve introduzione su storia e concetti fondamentali del mondo della distillazione ci siamo addentrati ad esplorare i 4 stili produttivi del rum analizzando ogni singolo paese di produzione.

Abbiamo parlato di rhum secondo la scuola francese, rappresentato da Haiti, Guadalupe, e Martinica, che si distingue per l’utilizzo dell’intero succo ottenuto dalla spremitura della canna da zucchero. Il rhum prodotto in queste nazioni si chiama rhum agricole per distinguerlo da tutti gli altri ottenuti invece dalla melassa, il residuo che si ottiene dal processo produttivo dello zucchero.

Poi abbiamo parlato di rum inglese, ottenuto dalla melassa e distillato nei tipici coffey still, sistema di distillazione a colonna tipica degli Scoth Whisky. I più importanti paesi produttori sono Giamaica, Barbados, Guyana e Bermuda.

Sempre prodotto dalla melassa è il ron spagnolo tipico di Cuba, Santo Domingo e Portorico e caratterizzato dal tipico sistema di invecchiamento in botti secondo il metodo soleras tipico degli Sherry.

Infine lo stile demerara dal nome dell’omonimo fiume in Guyana dove viene prodotto il miglior zucchero di canna al mondo e l’unica distilleria attualmente attiva produce rum diventati oggetto di culto tra i grandi appassionati.

Di seguito i rum in degustazione con alcune note.

Rum Nation Peruano 8 y.o.
Perù, stile spagnolo
Ambrato cristallino, abboccato, lascia una bella dolcezza in bocca con note di frutta tropicale miele e croccante alle mandorle. Una piacevole vena ruffiana data dall’invecchiamento in botti di Sherry

Rum Agricole Vieux Pyramide J.Bally 7 y.o.
Martinica, stile francese
Prodotto con utilizzo di alambicchi discontinui alla Charentais si presenta con un naso più deciso più secco con note di albicocca stramatura un mix di spezie dolci, liquirizia e chiude in bocca con un bel finale amaricante

Rum El Dorado 12 y.o.
Guyana, stile demerara
Equilibrio tra potenza e morbidezza, pulito, invoglia al riassaggio immediato note di frutta tropicale, mango papaya, e spezie dolci. Spicca il cioccolato bianco la vaniglia e il caramello.

Rum Appleton Estate 21 y.o.
Giamaica, stile inglese
Una delle distillerie più antiche al mondo prodotto in discontinuo presenta note agrumate, cioccolato, liquirizia e uno splendido finale di frutta secca, nocciole e mandorle.